Allenarsi tutti i giorni

10 regole per farlo diventare un’abitudine

 

Allenarsi tutti i giorni è sicuramente uno dei “buoni propositi” che ogni nuovo anno ci promettiamo di seguire. E sicuramente, una delle promesse più rotte.

A Gennaio, le palestre di tutta Italia si riempiono di nuovi iscritti, salvo vederli sparire a Febbraio…

Se ti ritrovi in questo caso, se hai provato e fallito, riprovato e rifallito, sai che può essere scoraggiante.

Allenarsi tutti i giorni sembra un’impresa impossibile.

Ma non deve essere così, basta seguire l’approccio giusto. Di seguito troverai 10 regole che ti aiuteranno ad allenarti tutti i giorni regolarmente.

1. Fai qualcosa che ti diverti a fare

 

Mi sono allenato con i pesi durante gli ultimi due anni, ho fatto quasi tutti gli esercizi, ne ho perso qualcuno solo perché in quel periodo ero malato (ma puoi allenarti anche quando sei malato).

Mi sono allenato a Ferragosto, mi sono allenato a Natale, e durante le vacanze.

Sono riuscito a farlo perché sono super-dedicato e super-disciplinato, mi sforzo di esercitarmi anche quando non ne ho voglia.

Fare pesi non mi piace. Non mi esercito regolarmente solo perché sono un tipo “tosto”, lo faccio perché voglio farlo.

Quando si parla di esercizi, la gente tende a pensare che per riuscire a farli, devono essere spiacevoli. Pensano che fare esercizi è come mangiare broccoli, possono non piacerti ma li devi mangiare perché ti fanno bene.

Questo tipo di persone possono allenarsi per settimane, perfino mesi, ma alla fine abbandonano.

E’ vero che per fare effetto alcuni esercizi portano con se dei disagi, come è vero che alcuni esercizi sono più efficaci di altri.

Ma tutti gli esercizi fanno bene, e se scegli quelli giusti (quelli giusti per te), non solo ti faranno bene, ma saranno anche una fonte di piacere.

Delle persone ti diranno di fare Cross-fit, altre di correre, altri ancora ti diranno di alzare pesi. Tutte queste persone hanno buone intenzioni.

Probabilmente queste persone si divertono nella loro disciplina, hanno avuto dei risultati, e tutto quello che vogliono è condividere la loro esperienza con te.

Ma se non ti piace quello che loro ti dicono che “dovresti” fare, semplicemente non lo farai.

Quindi, invece di esercitarti secondo i suggerimenti di altre persone, di riviste, fai qualcosa che ti diverte.

Servirà un pò di tempo e sperimentazioni. Se non ti piace correre su strada, prova a farlo su in montagna. Se non ti piace allenarti da solo, prova ad iscriverti ad una classe di Cross-fit, qualche tipo di arte marziale, oppure ad uno sport di squadra.

Fare esercizi si trasformerà  in qualcosa di divertente, e credimi, sarà più difficile non farli che farli!

Venendo al punto: se vuoi far diventare l’allenamento un’abitudine, scegli qualcosa che ti piace. E sarai ad un passo dal diventare una persona che si allena tutti i giorni.

 

2. Metti il tuo programma di allenamento sul calendario

 

Oltre ad intraprendere un’attività che non piace, un’ altra cosa che la gente tende a fare quando si allena è quella di non scriverlo (fisicamente con un pennarello) sul calendario.

Per queste persone, l’esercizio fisico è una di quelle cose che faranno…quando ne hanno tempo. Ma non lo faranno, perchè c’è sempre qualche imprevisto dietro l’angolo.

Se vuoi del tempo per esercitarti, devi creartelo!

 E la maniera migliore per farlo è appuntarlo sul calendario, e trattarlo come se fosse un appuntamento dal dottore.

Allo stesso modo con cui diresti ad un amico di non poter andare con lui perché hai un appuntamento dal dottore, così dirai di non poter andare perché hai un “appuntamento” con l’allenamento.

3. Sperimenta fino a trovare l’orario ideale per te

 

A che ora dovresti programmare i tuoi “appuntamenti”? Questo sta a te.

Molte persone trovano che la cosa migliore sia allenarsi di prima mattina; in questo modo, se si stancano, o sono stressati, o surge qualche imprevisto durante la giornata, l’allenamento non rimane fuori dal programma giornaliero.

Ovviamente, non è una regola che va bene per tutti. Ognuno ha differenti orari di lavoro, o semplicemente diversi ritmi e motivazioni durante la giornata.

Chissà, magari ti può piacere allenarti a pranzo o la sera. Non lo saprai mai finchè non provi. Sperimenta con diverse opzioni e trova quella che fa per te.

4. Rimuovi gli ostacoli con una lista pre-allenamento

 

Una cosa che aiuta ad allenarsi tutti i giorni è quella di usare una lista pre-allenamento.

Esempi possono essere di assicurarsi che il telefono è carico così da non rimanere senza musica all’improvviso.

Impostare il telefono in modalità aereo, così da evitare distrazioni da messaggi e/o chiamate.

Assicurarsi di avere una bottiglia d’acqua piena, controllare che nella borsa della palestra non manchi nulla, e indossare vestiti da allenamento.

Sembra una stupidaggine ma la parte più difficile nell’allenarsi è iniziare, ed avere una lista di cose da fare e controllare vi può dare una grossa mano.

5. Avere abiti dedicati solo all’allenamento

Metti nell’armadio vestiti esclusivamente dedicati ai tuoi esercizi. Pensa a loro come ad una “uniforme”.

Quando li indosserai entrerai nel giusto stato mentale per esercitarti

6. Crea un piano di allenamento

Devi già sapere cosa farai una volta entrato in palestra.

Tante persone arrivano in palestra e cominciano ad esercitarsi con la prima cosa che trovano, qualche sollevamento, un pò di palla medica, qualche esercizio per le gambe.

Trenta minuti dopo girano senza meta per la palestra, ed annoiati, se ne vanno nella sauna.

Dopo qualche settimana di esercizi non produttivi, non vedendo risultati, smettono completamente.

L’incertezza uccude la motivazione.

Crea paralisi dell’analisi, e finisci per non fare niente. Se non fai niente, il tuo corpo e la tua salute non migliorano. Se il tuo corpo e la tua salute non migliorano, perdi la motivazione ad esercitarti.

Per evitare tutto questo, creati un piano d’azione. Prima ancora di entrare in palestra devi già sapere quanti e quali esercizi farai, quante ripetizioni. Scrivilo su un pezzo di carta e portalo con te.

Se non frequenti la palestra ma ad esempio corri, crea un piano settimanale così da organizzare i diversi giorni, un giorno per la velocità ed un altro per la resistenza.

Rimarrai sorpreso nel vedere quanto ti aiuterà avere un piano ben definito. Ti suggerisco vivamente di non crearlo così su due piedi ma di farti aiutare da un esperto.

 

7. esercitati anche quando non ne hai voglia

Come già menzionato sopra, la parte più difficile è iniziare. Spesso, non ti va. Non vuoi alzarti dal divano. Non vuoi uscire di casa. La voglia del dolce-non-far-niente è forte.

Ma anche se sei in una giornata no, alzati e vai ad allenarti ugualmente, vedrai che riuscirai a “connetterti” e ti divertirai.

Ok, sembra un cane che si morde la coda, comincerai ad avefe voglia di allenarti se cominci ad allenarti, ma come farai ad iniziare ad allenarti?

Fai un patto con te stesso.

Decidi di andare in palestra e allenarti solo per 10 minuti, se dopo quei 10 minuti ancora non hai voglia te ne puoi tornare a casa. E’ un impegno facile, no?

In realtà, 9 volte su 10, succede che una volta che hai iniziato ad esercitarti, che hai cominciato a muovere il corpo, entrerai in una mentalità positiva e vorrai continuare.

8. mira ad esercitarti in maniera continua

La chiave per far diventare qualcosa un’abitudine è mettere insieme una serie di successi. Per iniziare qualcosa di nuovo nella tua vita, devi mettertici con impegno e dedizione.

Sei malato? Allenati lo stesso, ma vacci piano.

Una giornata piena? Allenati lo stesso, ma un pò di meno.

Sei in vacanza? Allenati lo stesso, anche se devi improvvisare con quello che trovi.

9 volte su 10 inizierai i tuoi esercizi giornalieri, ma c’è ancora quel 1 su 10…allenati lo stesso!

Natuarlmente devi saper ascoltare il tuo corpo, ed assicurati di fare il giusto riposo nel tuo workout. 

Quando si tratta di abitudini, la continuità è tutto.

9. esercitati per qualcosa

Le ricerche sulla motivazione ci dicono che quando abbiamo un chiaro obiettivo per un compito, è molto più facile farlo con regolarità. Quindi devi avere un perché per esercitarti.

Potrebbe essere qualcosa di elevato come essere pronto per qualsiasi emergenza. o cercare di vivere più a lungo per i tuoi figli crescere.

Ma può anche essere qualcosa di vanitoso, come far vedere quanto stai bene con indosso la maglietta attillata.

Nel mio caso, il grande motivatore, è la competizione. Se ad esempio sei un runner, iscriviti per una corsa o una Spartan Race, qualcosa che ti dia un obiettivo da qui ai prossimi mesi.

L’obiettivo non è per forza di vincere la corsa, ma almeno di non sembrare l’asmatico fuori forma. Ecco, la vergogna è un grande motivatore.

10. sii responsabile

Alcune persone trovano più facile avere un partner responsabile al proprio fianco. Questo potrebbe essere un allenatore, un preparatore atletico, un amico. A me, avere un allenatore, ha cambiato completamente il modo di allenarmi.

Avere qualcuno al tuo fianco, magari non volerlo deludere mancando ad un appuntamento può aiutare molto, ricordati che la vergogna è un grande motivatore.

conlusione

Fare dell’allenamento un’abitudine non deve essere difficile. Fai qualcosa che ti piace, fai dei piani, prioritizza i tuoi allenamenti, e creati un obiettivo.

Segui questi consigli giorno dopo giorno e presto diventerai quel genere d’uomo che trova difficile non allenarsi tutti i giorni.