come pulire il fondo della piscina

Benvenuto nella sezione Fai da te di Perfezione Uomo, perché ci sono cose che un uomo deve saper fare da solo.

Quando è stata l’ultima volta che hai pulito la piscina? Intendo, pulita veramente. E’ probabile che la tua piscina abbia proprio bisogno di una bella strofinata, ma hai continuato a rimandare (siamo onesti) perché pulire la piscina non è così divertente come nuotarci dentro, vero?

Tranquillo, di tanto in tanto, tutti oziamo un pò. Siamo umani. Ma il fatto è che se non pulisci la piscina regolarmente (e nel modo giusto), verrà un giorno, molto presto, in cui semplicemente non potrai nuotarci per quanto è sporca. E poi cosa ti rimane? Farti spruzzare dall’irrigatore?

Con la giusta attrezzatura ed un pò di olio di gomito, potrai pulire, spazzolare, ed aspirare la tua piscina in men che non si dica. E sopratutto, fai da te.

perché devo pulire la piscina?

In questo momento starai pensando, perché devo disturbarmi a pulire e strofinare la mia piscina quando mi basta buttare cloro o altri sanitizzanti nell’acqua? E’ una buona domanda, ed io ho un’ottima risposta.

Pensalo in questo modo. Quando ti fai la doccia, usi lo shampoo ed il sapone, che sono agenti pulenti. Ma la tua vasca resta pulita a tempo indefinito? Certo che no. Lo shampoo ed il sapone servono a pulire il tuo corpo, e non la ceramica, la porcellana o la fibra di vetro. Dopo un pò comincerai a vedere dello sporco negli angoli della vasca.

In più, siccome sia la vasca che la doccia rimangono bagnate per molto tempo, è possibile che cominci a crescere anche la muffa. Se non pulisci la vasca, dopo un pò farai il bagno in un acquitrino. Non credo che sarebbe divertente!

Lo stesso dicasi per la tua piscina.

Cloro, bromo, ed altri composti chimici aiutano a mantenere l’acqua pulita. Vero. E fino ad un certo punto puliscono anche le pareti, il pavimento e le aree adiacenti alla piscina.

Ma non toglieranno le foglie e gli insetti fuori dall’acqua, ne manterranno le pareti ed il fondo della piscina puliti all’infinito.

Quindi basta scuse. Oltre ad utilizzare il cloro od altri prodotti, per mantenere la piscina pulita è necessario pulirla in modo regolare.

l’attrezzatura per pulire la piscina

Prima di iniziare, è bene sapere quali sono le attrezzature di cui avrai bisogno per pulire la piscina. Con gli strumenti giusti, eseguire la pulizia sarà molto più semplice. E se è più facile farlo, sarai portato a farlo più spesso se non regolarmente. Vero?

Per prima cosa, controlla quali strumenti hai già. Sono in buono stato? O te ne servono di nuovi? Secondo, prendi nota di quello che ti manca.

Mentre se è da poco che hai una piscina, forse ancora non sai bene di cosa hai bisogno. In questo caso non preoccuparti, ci abbiamo pensato noi.

Palo telescopico

Il coltellino svizzero per la pulizia della piscina! Puoi attaccare qualsiasi cosa alla fine del palo telescopico. Retini, spazzole, aspiratori, burattini per uno show di burattini in piscina (ok, forse questo no).

Come suggerisce il nome, un palo telescopico può allungarsi per svariati metri. Io consiglio dai 3 metri in su.

Uniprodo Palo Telescopico 3m.

Quanto spesso va pulita la piscina

Meglio prevenire che curare. Per prevenire che la sporcizia arrivi fino sul fondo della piscina, pulisci l’acqua tutti i giorni. Questo faciliterà di molto anche l’aspirazione del fondale.

Retino

Questo è molto probabilmente l’attrezzatura che userai più delle altre. Attaccando il retino al palo telescopico ti permette di raccogliere tutte le schifezze (insetti, foglie, ecc.) cadute sulla superficie dell’acqua.

Hai due opzioni sul tipo di retino che puoi acquistare: uno piatto, oppure una a borsa. Io suggerisco quello a borsa perché con una passata riesci a raccogliere più cose (ma è più seccante poi da pulire), mentre quello piatto raccoglie meno ma è più facile da pulire.

A te la scelta.

Un’altra cosa, assicurati che la rete sia resistente, perché si sa, quelle dei cinesi costano di meno ma tendono a rompersi più facilmente. Perché comprare un retino ogni estate quando ne puoi prendere uno buono che duri varie stagioni?

SJLED, Retino per pulizie piscine

Spazzola

Prendi di nuovo il palo telescopico. Una volta agganciata la spazzola, dovrai spazzolare le pareti ed il fondo della piscina, rimuovere lo sporco, staccare le alghe prima che facciano veramente presa alle pareti. Ma che tipo di spazzola ti serve?

Per rispondere a questa domanda, te ne devo fare una io: Di cosa è fatta la superficie della tua piscina? Perché il tipo di materiale determina il tipo di spazzola.

Così come per le reti, è meglio comprare qualcosa di qualità perché lo userai di frequente, e quindi sarà spesso esposto agli agenti chimici nell’acqua.

Wadoy Pool, spazzola per piscina

Quanto spesso va spazzolata la piscina

Almeno due volte a settimana, spazzola le pareti, le scalette, e gli angoli della piscina. Assicurati di arrivare ovunque per eliminare tutte le alghe. Spazzolando spingerai le alghe nell’acqua rendendo più facile il lavoro del cloro o di altri sanitizzanti.

Nota importante: se la tua piscina ha un serio problema di alghe, spazzolare non aiuterà molto. Ma avrai bisogno di rimedi più estremi.

puliscifondo manuale

Cos’è la prima cosa di cui avrai bisogno? Indovina un pò… un tubo telescopico. A questo aggiungi  un puliscifondo, un tubo per aspiratore lungo abbastanza da permetterti di raggiungere ogni angolo.

Quanto spesso va aspirata la piscina

Un giorno si ed uno no dovrebbe essere più che sufficiente. Vorrei farti notare che aspirare la piscina manualmente è un lavoro non da poco, specie se è appena finito un temporale ed il fondo della piscina è ricoperto di foglie.

Un aspiratore manuale può essere utile e a volte sufficiente, ma ci sono casi in cui è bene prendere in considerazione l’acquisto di un aspiratore robotico. Di sicuro ti renderà la vita più facile.

Tubo galleggiante per piscina Astrapool

Aspiratore robotico

Cosa? Un robot che pulirà la piscina al posto tuo? Oh, si!

Ok, non può fare tutte le pulizie, ma la gran parte si. Se non ne hai mai visto uno, un pulitore robotico (anche chiamato pulitore automatico) è una piccola unità che passeggerà sul fondo della piscina aspirando lo sporco mentre tu stai sul lettino sorseggiando un cocktail.

L’unico lato negativo è il costo. Il mio consiglio è quello di comprare un robot di qualità con una buona garanzia.

Sconsigliamo l’acquisto di una aspiratore a suzione (quelli che si attaccano allo skimmer) perché possono causare danni al filtro in caso in cui l’aspiratore aspira qualcosa tipo una roccia.

Attrezzatura aggiuntiva. Non hai ancora finito!

Pulire la piscina è solo metà del lavoro. Dopo che ti sei fatto il culo a strofinare, spazzolare, aspirare, l’ultima cosa che vuoi è un mucchio di foglie (o altra sporcizia) vicina alla tua piscina appena pulita.

Non buttare all’aria tutto il lavoro fatto!

Bordo piscina

Spazzare è sufficiente nella maggior parte delle volte. Ma mantenere il bordo piscina pulito non è solo rimuovere lo sporco visibile. A volte devi anche disinfettare.

Anche se usi sanitizzanti per mantenere l’acqua pulita, i prodotti chimici si disperdono col tempo, ecco perché devi aggiungerli ad intervalli regolari.

E quando l’acqua va sul bordo piscina, non solo si disperde, ma evapora, e il bordo può diventare il terreno perfetto per batteri ed alghe.

Se non le togli, il bordo piscina può diventare anche scivoloso, così che oltre che sporco sarà anche pericoloso.

Per pulire e disinfettare hai un paio di opzioni. Puoi comprare uno sgrassante per i bordi piscina, che di solito è un prodotto liquido. O puoi usare il fosfato trisodico, che è una polvere solubile.

Qualsiasi soluzione scegli, segui le istruzioni del produttore perché le dosi e le tempistiche dipendono dal materiale del tuo bordo piscina.

Se il tuo bordo piscina è enorme potrebbe costarti tutta la giornata, quindi investi in una idropulitrice.

Idropulitrice Lavor Galaxy 160

Filtro piscina

Non importa quanto pulisci la piscina, se il filtro è sporco anche l’acqua è sporca. Pulisci il filtro regolarmente.

 

ora sei pronto a pulire la piscina come un professionista

Non devo essere io a dirti quanto è scocciante essere pronti a tuffarsi per scoprire che la piscina è piena di foglie e non si ha un retino a portata di mano.

Ora che sai di cosa hai bisogno per mantenere pulita la piscina, assicurati di avere l’attrezzatura giusta ed i prodotti chimici così che la piscina sia sempre pulita e pronta.

Buona nuotata!