dove colpire per fare male

Fare a pugni non è proprio ideale, e qualsiasi esperto ti dirà che, se è possibile, è sempre meglio evitarlo. Ma, certe volte, non è possibile, e sapere come difendersi se si viene attaccati è fondamentale.

Il miglior modo per prepararsi a questa evenienza è prendendo lezioni di boxing, arti marziali, o tecniche di auto-difesa (una delle migliori è il Krav Maga). Nessuno sa cosa fare quando si è minacciati all’improvviso, la tua reazione deve arrivare dalla pratica e dall’allenamento.

Una cosa è certa, non importa il tuo livello di allenamento, ma è bene sapere dove colpire per fare male.

Quali sono i punti del corpo del tuo avversario a cui devi mirare per avere il miglior risultato col minimo sforzo?

I punti deboli di una persona sono tanti, tra cui occhi, orecchie, naso, ed inguine.

Ma ci sono anche molti altri punti del corpo dove le ossa non proteggono adeguatamente organi e nervi. Conoscere tutti questi punti può essere fondamentale per difendersi da un avversario perchè non sarà in grado di difendere tutti questi punti deboli in una volta.

(A meno che non sia un cavaliere completo di armatura).

La lista numerata qui sotto è correlata all’immagine di sopra, tieni in mente che colpire questi punti vitali può ferire gravemente o persino portare alla morte, colpisci in questi punti solo se sei minacciato di morte o di ferite gravi.

Se sei minacciato di morte, e comunque in grave pericolo, ricorda che le leggi da ring o sociali non valgono un c@##@, devi giocare sporco e fare tutto quello che devi per incapacitare il tuo assalitore.

punti deboli del corpo umano

  1. Base del collo / nuca: conosciuto anche come pugno da coniglio, colpire una persona alla base del collo può causare lesioni spinali. Colpire quest’area del corpo non va preso alla leggera ma va fatto solo come ultima risorsa.
  2. Reni: un ben assestato punto ai reni può provocare un dolore molto forte alla schiena e alla zona addominale. Assicurati di colpire sotto le costole per ottenere il massimo effetto.
  3. Osso sacro: la punta dell’osso sacro è un osso molto piccolo e molto sensibile. se colpito con na scarpa dura o con uno stivale, e col giusto angolo, si può rompere facilmente, mandando ondate di dolore nella parte colpita, nelle gambe e bassa schiena del tuo assalitore.
  4. Mascella: colpire qualcuno qui, giusto sotto l’orecchio, può far finire la lotta in un istante.
  5. Lato del collo: questo punto non è solo per film di kung fu. Colpisci qualcuno sul lato del collo e all’arteria carotidea e potresti colpire il nervo vago. Quando colpito, può causare una seria vertigine e possibilmente mettere KO l’avversario.
  6. Base della gola (trachea): La trache è uno dei punti deboli del corpo umano e va trattato di conseguenza. Anche un leggero pugno alla trachea può causare la rottura della laringe e causare soffocamento. Colpisci quest’area solo come ultima risorsa e sii consapevole delle conseguenze.
  7. Ascella: un colpo con la punta delle dita può intontire il braccio di una persona e lasciarla esposta ad altri attacchi.
  8. Plesso solare: il plesso solare è quel piccolo punto tra la fine dell sterno e l’inizio dello stomaco. Un calcio o un bel pugno in questo punto può far lasciare senza fiato.
  9. Vescica: un colpo in questo punto può causare un dolore persistente, e se la vescica dell’assalitore è piena, ci può essere un rilascio di urina.
  10. Ginocchia: i legamenti e i tendini che tengono unito il ginocchio non sono forti abbastanza da resistere ad un colpo laterale. Sferrare un colpo laterale al ginocchio può causare una rottura che metterebbe “in ginocchio” chunque.
  11. Caviglia: una forte pestata alla caviglia può rompere la giuntura o i legamenti che la tengono insieme, specalmente se indossi stivali pesanti.
  12. Inguine: sappiamo tutti quanto fa male.
  13. Mento: colpire forte qualcuno al mento può mettere KO perché forza la testa a un così brusco movimento da scuotere il cervello.
  14. Tempia: simile al colpo al mento, n forte pugno ad una soffice tempia può rendere una persona priva di sensi.
  15. Naso: non ci vuole moloto a rompere un naso, bastano 3 chili di pressione. Il sangue e il dolore che ne seguono fermano la maggior parte delle persone. Inoltre, la rottura del naso attiva le ghiandole della lacrimazione, causando ulteriore disorientamento.
  16. Occhi: colpire o cavare gli occhi a qualcuno è da ultima risorsa, in quanto può causare danni permanenti. Comunque, anche un colpo leggero può causare oceani di lacrime che renderanno difficile la visione.