non esiste una seconda occasione per fare una buona prima impressione

Hai appena conosciuto una nuova persona ma hai la sensazione di non aver fatto una buona prima impressione?

Magari hai fatto una battuta di troppo? O troppo volgare?

Oppure hai dato ad intendere di non essere troppo interessato mentre invece lo eri?

Se una di queste cose ti è successa allora sai che devi prendere una decisione, molto rapidamente, sulla tua prossima mossa.

C’è un detto che dice “non esiste una seconda occasione per fare una buona prima impressione“, niente di più falso. Non sto dicendo che la prima impressione non conta niente, anzi, una brutta prima può lasciare l’impronta per il resto della relazione. 

Le prime impressioni hanno la tendenza a penetrare, possono portare ad avere meno opportunità, a limare gli introiti o limitare gli avanzamenti di carriera, ti creano una brutta reputazione, o ti rovina la possibilità di avere una relazione con la bella ragazza che hai appena incontrato.

A Perfezione Uomo abbiamo già scritto un articolo su come stringere la mano nel modo giusto (momento cruciale per una buona prima impressione) e uno su come superare la timidezza ed essere più sicuro di se stessi.

Ma in questo articolo, parleremo di cosa puoi  e dovresti fare se provi a fare una buona prima impressione, ma fallisci. Dovresti riconoscere la brutta impressione e chiedere scusa? O devi solo andare avanti? Devi andare avanti e fare ammenda, magari scrivendo addirittura una lettera di scuse?

Non avere paura. La risposta a queste domande è giusto qui sotto. Se hai fatto una brutta prima impressione, non è la fine del mondo. E’ successo a tutti, e si può recuperare. Ecco come:

6 strategie per recuperare da una brutta prima impressione

1. Decidi se agire oppure no.

Prima di decidere se recuperare da una brutta prima impressione, devi prima chiederti se è necessario. Non tutte le brutte prime impressioni sono uguali. E’ a chi stavi cercando di fare una buona impressione che avrà il peso su cui deciderai se recuperare o lasciar perdere.

Se è qualcuno che hai appena incontrato per strada o ad un bar, forse la miglior risposta è lasciar andare. Sono sempre portato verso il cercare  di avere una buona prima impressione, ma non bisogna trasformarla in un’ossessione, a volte si può lasciare andare.

Se la relazione con questa persona non è così importante per gli affari o per la tua sfera personale, allora lascia perdere. Tutti facciamo brutte prime impressioni, siamo umani. Ci capitano brutte giornate, dobbiamo per forza aggiustarle? E’ così importante? Se non lo è lascia stare.

D’altro canto, se la persona era importante per te (un nuovo capo, un VIP, una ragazza che ti piace), allora il modo in cui recupererai è di massima importanza.

Se quindi c’è bisogno di reagire, i prossimi consigli ti riporteranno in carreggiata.

2. Fai un’azione tempestiva e scusati immediatamente

Una cosa che dovresti sapere sulle prime impressioni è che si formano molto velocemente. Molto più velocemente di quanto uno immaggini. “Ricerche dimostrano che quando incontriamo qualcuno, decidiamo se ci piace oppure no in una frazione di secondo“, scrive Patti Wood nel suo libro SNAP.

Siccome le prime impressioni si creano velocemente, anche la tua reazione deve essere veloce. Quindi se decidi di agire, fallo il prima possibile.

Il primo e più ovvio approccio per recuperare sono le scuse. Spesso non è la trasgressione, ma la mancanza di pentimento, che causa nell’altro sentimenti negativi. Quindi scusarsi velocemente elimina il problema.

Ma le scuse viso-a-viso possono essere non facili perché spesso siamo troppo orgogliosi. Molti vedono le scuse come un segno di debolezza e di imbarazzo. Ma non è così, perché le tue scuse sono semplicemente il mezzo per preservare una relazione.

Ma se il tuo orgoglio ha la meglio, ci sono altri modi per scusarsi, tipo:

  • Chiedi un’opinione o un consiglio alla persona. Per esempio, chiedi cosa ne pensa della festa in cui vi trovate, o perché è venuta. O chiedi cosa farebbero in una determinata situazione. Chiedere l’opinione di qualcuno è visto come un segno di rispetto e deferenza, e farà lo stesso lavoro delle scuse nel dissipare la prima brutta impressione.
  • Se sei ad un evento, offri da bere o da mangiare. Non è come scusarsi ma è pur sempre una forma non verbale di comunicazione che convoglia umiltà e gratitudine.
  • Dai una spiegazione ragionevole della tua prima brutta impressione, tipo che hai dormito poco o hai fatto molto straordinario e sei stanco. Se non vuoi scusarti puoi sempre spiegare che oggi è una giornata no.

Reagire immediatamente dopo una brutta prima impressione è un ottimo approccio, specie quando è un evento che non si ripeterà in futuro. Tipo un incontro d’affari con dei clienti (dove hai un solo tentativo di fare una buona impressione). Lo stesso vale per un primo appuntamento.

Se non avrai altre occasioni per rimediare allora non cìè niente di male nel tentare di correggere la situazione scusandosi. Se sono affari, scrivi una lettera o una mail scusandoti per la pessima performance e chiedi di avere un’altra chance.

Dopo un primo appuntamento andato a male, mandale un messaggio di scuse appena tornato a casa. Molte persone sono comprensive e vi daranno un’altra possibilità. Sbaglia anche la seconda volta e non c’è rimedio.

Ricapitolando, agisci velocemente o cerca di fare ammenda, così da evitare che le sensazioni negative facciano breccia.

3. Ammetti lo sbaglio ma non pensarci troppo

 Siamo tutti umani, e tutti facciamo errori. Prendersi la responsabilità del proprio errore è il primo passo per recuperare.

Ma non esagerare. Un esempio classico arriva dal film Swingers. C’è una scena in cui Mickey torna a casa da una serata al bar con gli amici e dove ha avuto un colpo di fulmine con una ragazza di nome Nicky. 

Mickey è appena tornato sulla scena dopo la fine di una lunga relazione. A dispetto dei consigli degli amici, Mickey la chiama la sera stessa e lascia un messaggio che è tagliato dalla segreteria. Così lascia una serie di messaggi (circa mezza dozzina), tutti tagliati dal bip.

In questo caso Mickey stava esagerando, reiterando nell’errore.

Il messaggio è che scusarsi troppo o pensare troppo ad una brutta prima impressione può creare una situazione ancora più difficile da risolvere.

4. scusati più tardi, anche se è passato del tempo

Spesso le persone ritardano nello scusarsi perché non sono sicuri che le scuse siano necessarie, e quando si decidono non sanno se procedere con le scuse perché è passato troppo tempo.

La verità è che, anche se ti scuserai con ore o giorni di ritardo, le persone apprezzeranno il gesto.

Anche se pensi che è passato troppo tempo per scusarti, fallo lo stesso, male non farà.

5. fai un cambio

Uno dei migliori modi per recuperare da una brutta prima impressione è quello di cambiare mostrando un nuovo e miglior lato della tua personalità.

In altre parole, hai provato una battuta ma è andata male? Sii più serio. Hai provato ad essere sincero ma niente? Prova a dimostrare compassione. Cambiare e passare ad un altro aspetto della tua personalità può aiutare a modificare la percezione che gli altri hanno di te e del tuo carattere. 

6. sii coerente

Un altro modo di reagire ad una brutta prima impressione è quello di dimostrare sincerità e coerenza nel tempo seguente. Questo approccio è il più difficle ed ovviamente a lungo termine, ma può essere quello che cementerà un bel rapporto.

La cosa più difficile (e che molte persone non fanno) è quella di correggere la brutta prima nel tempo, con le tue azioni, dimostrando quanto ci tieni. Non importa cosa farai una o due volte, ma cosa farai costantemente nel tempo. Ecco come correggere per davvero una brutta prima impressione.

 

le prime impressioni non sono le ultime

Vorrei dire un’ultima cosa riguardo a recuperare da una brutta prima impressione. Anche se a volte ci stressiamo molto per cercare di farne una buona (infatti personal trainer, compagnie di prodotti estetici, di vestiti, fanno miliardi di euro ogni hanno giocando su questo nostro desiderio), la verità è che la prima impressione non è l’ultima impressione.

Spesso siamo troppi esigenti con noi stessi. Passiamo settimane a pensare a cosa abbiamo o non abbiamo detto quando magari l’altra persona già non lo ricorda più. Quindi impara si dagli errori, ma vai avanti.

Usa le tue energie per cercare di fare una bella impressione nel tempo e i tuoi sforzi verranno premiati.

E la prossima volta che farai un’altra brutta prima impressione (perché succederà) fai una battuta dicendo di aver mangiato qualcosa che ti ha fatto male…

Hai mai fatto una brutta prima impressione? Cosa hai fatto per recuperare? Faccelo sapere nei commenti.